News

“SU QUELLE SCALE”, IL NUOVO SINGOLO DI UGO CREPA DA OGGI SU SPOTIFY

Ugo Crepa è fuori con “Su quelle scale”, il suo terzo singolo del 2020, dopo “Scomparirò” e “Marigliano”, prodotto sotto la guida di Squarta e Gabbo Centofanti al Rugbeats Studio.

Un brano, questo, che come i precedenti del rapper campano ne attesta l’originalità stilistica e vocale che spesso strizza l’occhio ad un tipo di rap diverso, contaminato da sonorità che spaziano dal New Soul al Funk rendendolo un prodotto fresco e ballabile.

BIOGRAFIA

Ugo Crepa si avvicina al rap nel 2013 con il collettivo Nerosubianco. Nel 2015 è tra i fondatori dell’etichetta indipendente Filefun, successivamente assorbita da Tritolo Squad, label e crew di Clementino, con il quale nel 2017 collabora al progetto Tritolo Mixtape con la canzone“PROSPETTIVE”. L’anno successivo partecipa al brano collettivo “RIDO”. Si fa conoscere nella sua città tra collaborazioni e aperture ai live di artisti come Salmo, Clementino,Gemitaiz, Nitro, Jack The SmokerNel 2019 suona al Farci Sentire Festival, manifestazione indie che conferma la posizione di Ugo fra piùgeneri.Nello stesso anno pubblica i brani “LA METÀ DI UN MINUTO” ) e “RITROVARE ME” (, prodotti da Foolviho e Aaron Vaie, musicisti che da tempo lo affiancano durante lacomposizione e dal vivo (chitarra e batteria).

Tags
Show More

Federico

Steek nasce in un piccolo paesino della Sardegna negli ’80 per poi emigrare con la valigia di cartone e una sfilza di dischi hip-hop nella capitale. Durante la seconda metà degli anni ’90 viene folgorato dalla cultura hip hop in tutte le sue forme e discipline, dapprima conoscendo il rap Made in USA, arrivando poi ad appassionarsi al rap Made in Italy grazie ad artisti storici, quali: Assalti Frontali, Otr, Colle der fomento, Sangue Misto e molti altri. Fondatore della page “Il Rappuso” che lo porta a collaborare con tutta la scena rap underground italiana, mette la sua voce e la sua esperienza al servizio di LOWER GROUND con la trasmissione che prende il nome dalla sua creatura “IL RAPPUSO”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close