Rappuso Mag

DoppiaHistory: la Dichiarazione di Pace dell’Hip Hop

Il 16 Maggio 2001 è stata presentata all’organizzazione delle Nazioni Unite la dichiarazione di pace dell’Hip Hop, riconosciuta dall’Unesco e sottoscritta da almeno 300 pionieri e attivisti Hip Hop quali, per esempio, KRS-One ed Afrika Bambaaataa.  La dichiarazione voleva dimostrare che la cultura Hip Hop fosse un fenomeno positivo internazionale: essa infatti è una raccolta di principi che puntava all’essere una guida verso la pace del mondo e dava consigli su basi di: amore, consapevolezza, rispetto, salute e prosperità.

Qui di seguito vi proporrò, a scopo divulgativo, la traduzione dei vari principi di quest’ultima nella speranza anche di instaurare dialogo in merito. Potranno sembrare talvolta discorsi abbastanza filosofeggianti e/o in realtà diversamente interpretabili, nonostante una naturale base comune con le radici della cultura che certo non potrebbe associarsi a certe ideologie. Credo che sia fondamentale diffondere materiale interessante e ringrazio anticipatamente il blog di 2pheCrew dal quale (pure se riadattando e modificando) ho preso particolare spunto per le traduzioni ed i riadattamenti.

Check this out! 

– Primo Principio

Hip Hop è un termine che descrive la nostra indipendente coscienza collettiva, sempre in crescita, che è comunemente espressa attraverso i suoi elementi: Breakin, Mcing, Deejaying, Graffiti, Beatboxing, Street Language (slang), Knowledge e Street Entrepreneurialism (imprenditorialità di strada).  Ovunque e in qualsiasi momento questi e i futuri elementi ed espressioni saranno il manifesto della cultura.

– Secondo Principio

La cultura HipHop rispetta la dignità e la santità della vita senza discriminazioni o pregiudizi.

– Terzo Principio

La cultura Hip Hop rispetta la legge in accordo con la propria cultura ed il suo Paese (Stato). Hip Hop non è irresponsabilità.

– Quarto Principio

La cultura Hip Hop incoraggia la femminilità, la virilità, la sorellanza,la fratellanza, la fanciullezza e la famiglia.  Siamo consapevoli di non commettere intenzionalmente nessuna mancanza  di rispetto la quale metterebbe a repentaglio la dignità e la reputazione dei nostri bambini, anziani e antenati.

– Quinto Principio

L’abilità di definire, difendere ed educare noi stessi è incoraggiata, sviluppata, preservata, e promossa come mezzo verso la protezione e lo sviluppo della nostra autostima. Attraverso la conoscenza e lo sviluppo delle proprie potenzialità, si è incoraggiati ad esporre sempre le proprie idee ed i migliori lavori.

– Sesto Principio

La cultura Hip Hop guarda i meriti non le raccomandazioni. La cultura Hip Hop non partecipa ad attività che cercano di distruggere o alterare le abilità o la produttività già esistenti.

– Settimo Principio

L’essenza dell’Hip Hop non è solo per l’intrattenimento: gli elementi della cultura possono essere eseguiti per soldi, per onore, per la a forza, la passione, per il rispetto, per il cibo come per il rifugio, per informazione e altre risorse; tuttavia l’Hip Hop e la sua cultura non possono essere vendute. L’Hip Hop non è in vendita, l’Hip Hop non è un prodotto.

– Ottavo Principio

Aziende, corporazioni, organizzazioni per scopo di lucro o no profit, così come gli individui e i gruppi che ne ricevono i benefici dall’uso, dall’interpretazione o dallo sfruttamento del termine Hip Hop e delle sue espressioni, sono incoraggiate a essere autorizzate e o ad assumere a tempo pieno o part-time un professionista della cultura per interpretare e rispondere a sensibili domande culturali riguardanti i principi e la corretta presentazione degli elementi.

– Nono Principio

Il 3 Maggio è il giorno della musica Rap. Novembre è il mese della storia dell’Hip Hop. Si incoraggia a partecipare alla creazione, all’apprendimento e ad onorare la storia dell’Hip Hop ed i suoi contributori.

– Decimo Principio

Si incoraggiano relazioni umane basate sull’amore, il rispetto, l’uguaglianza e la fiducia.

– Undicesimo Principio

La cultura Hip Hop esiste come cultura internazionale: è unita da molteplici capacità, molteplici ambiti culturali, molteplici religioni e persone di varie razze impegnate a stabilire e a sviluppare la pace.

– Dodicesimo/Tredicesimo Principio

La cultura Hip Hop non partecipa volontariamente o intenzionalmente a nessuna forma d’odio o pregiudizio. La cultura Hip Hop deve sempre cercare di essere diplomatica, la guerra è riservata come ultima soluzione quando c’è un evidente fallimento ripetuto di ogni negoziazione. Si incoraggia la comprensione ed il perdono.

– Quattordicesimo Principio

Si incoraggia a parlare contro le ingiustizie ed a formare una società più caritatevole. Si supportano il dialogo e le azioni mirate al guarire la divisione della società e all’avanzamento della pace.

– Quindicesimo Principio

E’ incoraggiato il rispetto per la natura. La cultura Hip Hop ritiene sacro il compito di contribuire alla nostra sopravvivenza come individui indipendenti, con il libero pensiero di essere in e dappertutto nell’universo.

– Sedicesimo Principio

Nessuno dovrebbe professare di essere un pioniere dell’Hip Hop se questo non può essere provato con i fatti o testimoniato dalla credibilità o dal contributo alla cultura Hip Hop. Le leggende ed i pionieri vanno rispettati.

– Diciassettesimo Principio

E’ incoraggiata la condivisione delle risorse e delle informazioni. Ognuno deve dimostrare reciproco rispetto. La cultura Hip Hop è preservata, nutrita e sviluppata quando ognuno si assume la responsabilità di diffonderla ad altre persone.

– Diciottesimo Principio

La cultura Hip Hop preserva il sano, la cura e il benessere. L’Hip Hop è pienamente consapevole della forza di promuovere, insegnare, interpretare, modificare e difendere i principi.

 

Firmando questo documento noi dichiariamo il nostro supporto e adesione all’unica e la sola, reale cultura Hip Hop la quale è basata sulle norme e valori presentati nella dichiarazione sopra scritta. Noi rifiutiamo anche l’immagine sbagliata dell’Hip Hop che spesso è correlata alla violenza e all’aggressione o che è falsamente creata e stereotipata e diffusa dai mass media e dal pseudo Hip Hop commerciale fatto dalle icone della cultura pop.

Questo documento presenta le intenzioni della cultura Hip Hop.

Show More

Nasty

Non ho mai fatto mio il consiglio di scegliere un solo obbiettivo nella vita: "cerco il mio spazio, coltivo dove tutti han detto che non cresce un cazzo" e non sono mai stata capace a descrivermi. Interessata a diversi ambiti nel mondo dell'arte e amante dell'Hip Hop da anni, mi piace l'idea di poter contribuire sempre in qualche modo a questa cultura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close