Rappuso Mag

La marijuana vi aiuterà a fare rap, la scienza ci spiega perchè

Da una ricerca dell’Università di Bonn è emerso che il thc, il principio attivo della marijuana, potrebbe rallentare la degenerazione cellulare del cervello.

L’esperimento, per ora effettuato solo su dei topi, sta dimostrando che i roditori che avevano ricevuto thc, a 12 che 18 mesi di età hanno mostrato funzioni cognitive paragonabili a quelle dei giovani di soli due mesi; sostanzialmente la somministrazione di thc agli esemplari anziani, ha dato dei risultati molto positivi (in particolare hanno avuto miglioramenti cognitivi e di memoria). Ma a noi cosa potrebbe servire?

Rallentare il processo degenerativo delle cellule del nostro cervello (in realtà del tutto naturale) potrebbe aiutare gli mc ad avere performance da “giovani per sempre”, quindi per chi fa rap questo significherebbe poter fare jam da anziani con un repertorio da far invidia a Spotify senza sbagliare neanche una chiusura, ma non solo: potrete avere le vostre groupie per sempre: non confonderete mai i loro nomi! Ma anche: riuscire a ricordarsi di dover prendere le medicine e tante altre cose che è fondamentale non dimenticare se si è un pò avanti con l’età.

 

 

Show More

V

V nasce a Roma e sin da bambina, quando si divertiva a scratchare con gli inconsapevoli vinili di Mina acquistati in gioventù dalla madre, capisce che il suo scopo nella vita è conoscere quanti più suoni possibili (oltre a quello di essere bannata dalle pagine Facebook della Lega ovviamente). Influenzata dalla scena raver dei primi anni 2000 ama il suono della cassa a 4/4 avvolta da un sub sinusoidale. Manager e co-founder de “Il Rappuso”, attualmente lavora come producer e dj.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close