Rap italianoRappuso Mag

Emis Killa ci spiega cosa significa “femminile”

Emis Killa a seguito di un tweet sulla depilazione femminile è di nuovo al centro di una rovente polemica.

La depilazione femminile è di nuovo causa di scontro sul web tra Emis Killa e migliaia di utenti a causa di questo tweet:

Il rapper però aveva già palesato i suoi gusti in materia di “peluria” un anno fa, quando con un altro tweet, che aveva scatenato persino un blitz di un gruppo di donne alla Feltrinelli, oltre ad aver dichiarato che a una donna non dovrebbero mai puzzare le ascelle, ha aggiunto:

Sui cattivi odori nessuno può darti torto, chiunque abbia preso i mezzi pubblici anche solo una volta in vita propria conosce l’importanza di una buona igiene personale, poco importa se uomo o donna: sarebbe cosa gradita a tutti se il vicino di posto in aereo non emanasse cattivi odori.

Insomma, da donna caro Emis, sono con te: Dio benedica le aziende che forniscono noi donne di rasoi, creme, cerette e laser che promettono risultati miracolosi, però se una vuole tenersi i peli a te “che te frega?”

Oggi come all’epoca, le dichiarazioni del rapper suscitano un vero polverone e forse data la penuria di date e la noia da lockdown, Emis ci ha riprovato ancora per risollevare un pò l’engagement.

Questa volta però il caro Emis non si è fermato ad un mero giudizio da estetista di paese, è andato oltre: ha spiegato a noi donne cosa significa l’aggettivo femminile e quali atteggiamenti NON tenere per non rischiare di essere accostate agli uomini.

Beh lascia che ti spieghi una cosa Emis, essere uomini non è una cosa brutta e non è implicito che tutti gli uomini siano volgari.

Semplicemente esistono le persone cafone, prive di eleganza e non “chic”.

Ad ogni modo crediamo di aver capito tutti i tuoi gusti in materia di donne, l’unico problema è che gli utenti del web non sono un’ app di incontri e quindi quello che potrai ricavarci sono insulti e meme, non la donna perfetta, anche se in questo periodo però, a fronte del vuoto artistico possono sempre aiutare.

Show More

V

V nasce a Roma e sin da bambina, quando si divertiva a scratchare con gli inconsapevoli vinili di Mina acquistati in gioventù dalla madre, capisce che il suo scopo nella vita è conoscere quanti più suoni possibili (oltre a quello di essere bannata dalle pagine Facebook della Lega ovviamente). Influenzata dalla scena raver dei primi anni 2000 ama il suono della cassa a 4/4 avvolta da un sub sinusoidale. Manager e co-founder de “Il Rappuso”, attualmente lavora come producer e dj.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close