Rap italiano

Fuori il 28 giugno il nuovo singolo di LaDila (Rap Pirata Puglia)

Chi ha detto che il rap di un certo livello lo sanno fare solo i maschi ?

A sfatare questo assurdo luogo comune che vuole vedere le donne come delle gentili e delicate pulzelle dedite principalmente a trucco, parrucco e a manicure invece che mc cazzute, abbiamo avuto in passato Carrie D e La Pina (per fare solo alcuni nomi della cosiddetta old school italiana).

Ma ora (sempre in Italia) quante donne scrivono e declamano le loro rime con contenuti, flow e metrica che farebbero accapponare la pelle a qualsiasi mc?

Sì, ok, c’è la veterana della scena : la cosmopolita Vaitea Pachulski, o anche la giovane artista emergente Cal (Carlotta Cecchinato) ma poco fa stavo ascoltando su YouTube il nuovo stupendo singolo di Rhino (« E’ tutto vero » feat. Inoki & Specta), quando sono incappata casualmente in una compilation di brani di LaDila, mc tarantina che per la sua grinta, la sua bravura, e la fotta che la contraddistingue è entrata a far parte di Rap Pirata Puglia.

Scavo impazientemente sul tubo alla ricerca di altri suoi brani e ne trovo un paio di usciti nel 2017: il cupo Lucida Insonnia, e Resto Sola. Ma trovo anche brani più recenti: Cose alle spalle, e Riflessioni (prod. El Diablo) dove la nostra mc da il meglio di sé dimostrando le sue capacità di incastrare una rima dopo l’altra con una carica che spiazza e che ricorda Carrie D. Il pezzo che però più mi colpisce emotivamente è la denuncia contenuta in L’Urlo in Silenzio, brano contro la violenza sulle donne ricamato sopra un blues alla Nina Simone e un drammatico tessuto d’archi che ricorda la colonna sonora di un film sentimentale. «Voglio vendetta, voglio giustizia, voglio che tutto questo finisca, sì, che finisca, stop alla violenza, voglio la libertà, e una volta per tutte…il rispetto per le donne».

Ma il tutto non finisce qui: per fortuna LaDila è attiva e prolifica; oltre alle passate collaborazioni con altri rappers (El Diablo, Deco, Bieda…), scopro che a breve uscirà un nuovo pezzo (il 28 giugno prossimo per la precisione, come annunciato sul suo profilo Instagram). Il singolo si chiamerà Non m’importa e nasce dalla collaborazione con Dj Soundflash e con la cantautrice sarda Ester Limoncino. Siamo fiduciosi, e attendiamo anche un EP completo e magari pure dei live.

Una buona stagione, dunque, per il rap italiano creato dalle donne. Speriamo ce ne siano sempre di più a far sentire la loro voce e ad emergere da una scena che troppo spesso le ha poste in secondo piano, specchio di quella mentalità da macho che concepisce la donna solo come madre, santa o bitch e non come artista creativa degna di essere ascoltata. Questo conferma che il progetto Rap Pirata portato avanti da Inoki ha un cuore, una coscienza e un obbiettivo degno di essere seguito e apprezzato. Grazie fratello e grazie a tutti coloro che fanno del rap vero, con il cuore e con la mente, nutrimento per chi ascolta.

Tags
Show More

Laxmi

Laureata in musicologia con una tesi su John Cage, dopo essere stata per molti anni fan sfegatata di musica cosiddetta "colta", è rimasta folgorata da poco dallo spirito che pervade la Cultura Hip Hop e ha deciso di allargare i suoi orizzonti, rimettersi a studiare e a frequentare concerti (ringiovanendo di circa una ventina d'anni). Detesta gli accademici con la puzza sotto il naso e dalle vedute ristrette: in fondo la musica non è solo carne da dissezionare ma energia da vivere (magari ballando la break).

Related Articles

Back to top button