NewsRap italiano

EasyOne: nel mio nuovo show sfido i beatmaker a creare beats in un’ora

Show Beatz è un format dedicato interamente al beatmaking ideato e creato da EasyOne in collaborazione con Don Bear Productions (che hanno curato il montaggio e la regia) e The Groove di Crema.

Una vera e propria sfida tra due beatmaker che solamente in 1 ora devono realizzare un beat evocando una tematica specifica sorteggiata/scelta da EasyOne.

Nella prima puntata i due sfidanti sono stati Gheesa (Macro Beats) e Jack The Smoker (Machete Crew) e potete vedere la prima parte della sfida qui sotto. Per continuare a seguire tutto il progetto invece dovete seguire il canale Youtube di EasyOne QUI

In proposito del suo show abbiamo intervistato EasyOne!

Bella EasyOne! Innanzi tutto grazie per l’intervista e per averci portato Show beats!
Cosa ti ha spinto a voler intraprendere questa avventura artistica con un format cosi impegativo come “Show Beats”?

Hai ragione è un format impegnativo, ma molto divertente. La prendo larga, prima di realizzare il mio ultimo disco Stessa Pelle, davo molta importanza, forse troppa, solo alla scrittura, soffermandomi quindi moltissimo su “cosa dire” e “come dirlo”. Con l’ultimo disco ho imparato quanto sia importante la presenza di uno o più beatmaker capaci e dotati di grande esperienza e gusto accanto ad un progetto. Questo era per dirti che a volte si tende a non dare la giusta importanza al produttore, inconsciamente forse ahimè l’ho fatto anche io per un periodo, allora mi sono detto perché non creare un format in cui i beatmaker sono i veri protagonisti? Poi diciamoci la verità da MI Chypher di Blo/B che è mio fratello a Real Talk dei massicci Bosca e crew, dei format in cui si rappa senza esclusione di colpi esistevano già mentre questa formula così articolata ancora non esisteva. Allora mi sono svegliato di notte e ho detto: Show Beatz (è successo davvero eheh)

 

“Show Beats” è un format che ti vedrà lavorare a stretto contatto con la “DonBearproductions “. Parlaci di come nasce questa collaborazione.

Ci eravamo beccati 1 anno fa, con i ragazzi della DonBearProductions mentre loro stavano lavorando al documentario dedicato al Primero, vi lascio il link è una figata

 

Mi ha commosso che oltre a volermi intervistare per il documentario, hanno utilizzato la mia canzone realizzata con Primo “Stessa Pelle” come colonna sonora dell’ultima parte del loro documentario. Paolo Pawa e Luca D-Trice (la DonBearProductions) sono persone stra-professionali attente e appassionate di musica, quindi è stato quasi necessario la nostra collabo. Poi vorrei ricordare anche il supporto di Ale Qza e i ragazzi di The Groove negozio street di Crema che ci stanno aiutando e supportando nel progetto e che ringrazio.

 

In questo progetto la fanno da padroni i beatmakers, categoria che spesso viene messa in secondo piano malgrado l’importanza del lavoro che apportano nella riuscita di un brano. Tu, invece, hai come scopo quello di porre gli artisti che parteciperanno al centro di questo progetto. Spiegaci in base a quale criterio sceglierai coloro che ti accompagneranno in questo percorso?

Allora il criterio è solo uno. Scelgo gente che per me spacca, indipendentemente dal genere che fanno, se sono mainstream o underground, se sono conosciuti o no. Conta una cosa sola in questo gioco: spaccare. Poi sinceramente fare il beat in un’ora è una bella grana credimi. Io se fossi beatmaker non parteciperei ehe mi verrebbe l’ansia. Come dico sempre l’importante è prendersi bene. Parliamo di musica non prendiamoci troppo sul serio.

Questo format, cosi per come è concepito, andrà per forza di cose controcorrente rispetto alle malsane abitudini dello stivale e di riflesso a quelle di questo genere musicale. Infatti in “Show Beats” la meritocrazia la fa da padrona. Hai un ora per far vedere se vali o no! Quindi, quanto è importante per te riportare il “saper fare” all’interno della musica rap?

Show Beatz è un format bastardo perché ti riporta con il culo per terra se non sei un massiccio vero. Ci mancherebbe in un’ora può non venir fuori il beat della vita, ma si capisce subito da come si lavora se sei capace e hai le palle. Io infatti ho contattato e contatterò in futuro  solo gente che ritengo forte, qui non conta la follow-credibility, qui conta lo stile il gusto l’esperienza e il carattere.

Che fine faranno i beats creati in queste puntate?

Alla domanda dove finiranno i Beats del programma, ti rispondo con un’altra domanda: pensi che un mc preso bene come me si lasci sfuggire beat fighi come per esempio quelli che abbiamo sentito nella prima puntata di Gheesa e Jack The Smoker? Chissà cosa succederà…

Cosa darà “Show Beats” alla scena rap italiana, e cosa ti aspetti di ricevere dalla stessa?

Spero che la gente capisca una volta per tutte che la figura del produttore è importantissima quanto quella dell’mc se non di più in certi casi. Molti cantanti/rapper non sanno neanche quanto la parte musicale sia stata importante nella propria ascesa al successo. Ma non sono qui per fare prediche ma per portare Show Beatz dove merita: in champions League 🙂

Dacci tutti i contatti e i canali utili per non perdere un secondo di questo format, che già tanto ci ha fatto incuriosire.

Ovviamente potrete seguire Show Beatz su tutti i miei canali: FB//YouTube//Instagram//Official web site

Ti ringaziamo per la bella chiacchierata e ci aggiorniamo presto, magari in radio!

Prima di salutarti ringraziandoti dello spazio e del supporto vorrei darti un po’ di news:
La prima: il 27 maggio sarà l’anniversario dell’uscita di Stessa Pelle e succederà una roba figa, solo in quel giorno (27 maggio) i primi dieci che mi scriveranno sulla pagina EasyOne riceveranno il mio disco gratuitamente firmato, pagando solo la spedizione.
La seconda: partirà un contest di ShowBeatz diviso in due parti a breve e sarà una figata.
La Terza: spoiler il 19 o il 20 giugno a sorpresa uscirà la seconda puntata di Show Beatz con due big assoluti.
La quarta e chiudo: sto chiudendo dei brani con un capo assoluto e poi saprete tutto. Quest’estate sarò in giro per l’Italia con un sacco di date…Genova Como Reggio Calabria Catanzaro Plaesano Milano Parma e tante altre…
Siete stati gentilissimi e super professional one love
EasyOne

 

Tags
Show More

Steek

Steek nasce in un piccolo paesino della Sardegna negli ’80 per poi emigrare con la valigia di cartone e una sfilza di dischi hip-hop nella capitale. Durante la seconda metà degli anni ’90 viene folgorato dalla cultura hip hop in tutte le sue forme e discipline, dapprima conoscendo il rap Made in USA, arrivando poi ad appassionarsi al rap Made in Italy grazie ad artisti storici, quali: Assalti Frontali, Otr, Colle der fomento, Sangue Misto e molti altri. Fondatore della page “Il Rappuso” che lo porta a collaborare con tutta la scena rap underground italiana, mette la sua voce e la sua esperienza al servizio di LOWER GROUND con la trasmissione che prende il nome dalla sua creatura “IL RAPPUSO”.

Related Articles

Back to top button