NewsRappuso Mag

GLI SCIENZIATI RACCOMANDANO L’MDMA PER LA SALUTE MENTALE DOPO IL LOCKDOWN

Una ricerca del Mind Medicine Australia ha pubblicato uno studio che sostiene che l’uso di MDMA e psilocibina (che si trova nei funghi allucinogeni), potrebbe curare i problemi di depressione legati alla reclusione pandemica.

Gli studiosi australiani, che si occupano di ricerca scientifica sulla psicoterapia assistita con sostanze psicoattive, hanno invitato il governo australiano a offrire questo trattamento come supporto per la salute mentale durante la pandemia da COVID-19.

L’Australia ha recentemente visto un picco di persone in cerca di aiuto con problemi di salute mentale come depressione, stress e ansia a seguito della crisi degli incendi boschivi, che si prevede che la pandemia di coronavirus aggraverà.

Andrew Robb, membro del consiglio di amministrazione della MMA, ha dichiarato all’ABC che la psicoterapia assistita psicoattiva è “potenzialmente l’innovazione più significativa nella salute mentale che abbiamo mai visto in decenni” e aggiunge: “Ci sottrarremmo al nostro dovere se non prendessimo questa cogliessimo questa opportunità, utilizzando questa tecnologia per poi vederla introdotta in un modo che può potenzialmente offrire un vantaggio molto significativo a molti australiani. ”

Ha inoltre aggiunto: “Quando usciremo da questa pandemia, ci saranno letteralmente decine di migliaia di persone che avranno bisogno di cure e aiuto”, e ha criticato la mancanza di “qualsiasi grande progresso in soccorso della salute mentale per decenni “.

Le prove per il trattamento di PTSD con MDMA hanno avuto successo e i ricercatori di Londra hanno inoltre citato l’MDMA come potenziale cura per l’alcolismo.

Tags
Show More

V

V nasce a Roma e sin da bambina, quando si divertiva a scratchare con gli inconsapevoli vinili di Mina acquistati in gioventù dalla madre, capisce che il suo scopo nella vita è conoscere quanti più suoni possibili (oltre a quello di essere bannata dalle pagine Facebook della Lega ovviamente). Influenzata dalla scena raver dei primi anni 2000 ama il suono della cassa a 4/4 avvolta da un sub sinusoidale. Manager e co-founder de “Il Rappuso”, attualmente lavora come producer e dj.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close