Rap italianoRappuso Mag

Disordinata Armonia è il nuovo disco di Don Diegoh e Macro Marco. Storie di ritorni a casa

Sono tornato a casa mia dopo un po’ di tempo fuori, tra lingue diverse e temperature più tiepide. Qua, nel Sud più a Sud fa un inaspettato freddo e il giardino di casa è illuminato dai lampioni della pubblica. Le luci, un tempo gialle, sono state sostituite con dei moderni led bianchi. Il nuovo che avanza, mi direte, il risparmio energetico, mi direte, ma io a quel giallo notturno ci ero affezionato. È in questo clima che ascolto per la prima volta il primo lavoro della inedita coppia formata da Don Diegoh e Macro Marco, Disordianata Armonia. E mi sento di nuovo a casa.

Nel mondo della musica “contemporanea” è abitudine parlare di target di spettatori, marketing, trend e, passatemi il termine, stronzate di questo tipo, sicuramente necessarie per stare nel gioco adesso, ma che distolgono l’attenzione dall’essenziale: una persona che preme play e ascolta il lavoro di chi produce arte, l’ascoltatore. Partiamo da qui e da una frase di XL, primo singolo di Disordianata Armonia:

“Se sei qui non è il volere degli dei, ma il potere delle cose che idei, fanculo e premi play”

Don Diegoh lo dice chiaramente, non chiedendo un ritorno al passato, senza anacronismi, ma dichiarando una intenzione di spogliare tutto l’intorno di un disco e invitandoci ad ascoltare, solo ascoltare. La storia di Disordinata Armonia parte da situazioni di vita comuni. Parte dalle notti fuori dai locali, dal freddo siderale delle 3 e mezza di notte, da un lavoro che non soddisfa, dal bisogno di dare voce ai pensieri che ballano in una bolla. Parte dai magistrali beat di Macro Marco, parte dalla rivendicazione di una realtà difficile, fuori dalle copertine e dal palcoscenico nazionale.

“Non firmo la mia resa ma ho l’anima stesa, a terra che respira, dodicesima ripresa”

È un disco denso questo Disordinata Armonia, una combo tra le liriche piene di forza descrittiva di Don Diegoh e le strumentali dal suono classico (e che qualità!) di Macro Marco. Il suono che ne esce fuori è una boccata d’aria per la musica italiana, uno spaccato della vita del rapper classe ’84 che si interseca con la necessità di guadagnare da vivere, con la consapevolezza di dover svolgere un doppio lavoro se vuoi avere di che vivere con la tua arte. Le strumentali sono di stampo classico, come ho già detto, ma non nell’accezione che viene data negli ultimi tempi a questo termine, dove diventa quasi un sinonimo di “superato”. Disordinata Armonia è fresco, nuovo, soprattutto nell’approccio alla ritmica e nella qualità dei sample e, in generale, di tutta la produzione.

Molto interessante è il feat con CRLN, Rimmel, dove notiamo la bravura di Macro Marco nell’unire due artisti dal piglio sicuramente diverso, grazie alla variazione ritmica della strumentale, che concilia la prima parte sognante della cantautrice classe ’90 con la strofa di Don Diegoh. Un po’ come anche in #No Filter, pezzo di altissimo livello per intenzione, metrica e contenuto, nel quale ad aver necessitato di un lavoro di conciliazione da parte del producer e fondatore di Macro Beats sono le tre strofe di Don Diegoh e i tre diversi approcci che ha utilizzato nell’interpretazione delle strofe stesse.

Don Diegoh riesce a condensare in 8 tracce tutta la sua abilità comunicativa, di altissimo livello, dove la metrica, sempre suo punto di forza, si unisce come mai prima ad una capacità evocativa. Le sue parole, i frangenti che descrive nei suoi testi, creano immagini nella testa dell’ascoltatore, sembra quasi di essere accanto al rapper nel momento in cui sono accadute.

Disordinata Armonia è un sincero punto di vista sulla vita, sui 30 anni. Questo è imporantissimo. Non musica che parla di se stessa, ma vita che utilizza la musica come strumento. Per dirla in parole semplici: un disco da ascoltare, un disco dove rivedersi.

Redazione

Il Rappuso nasce come pagina dedicata ai veri amanti del Rap italiano e promuove artisti sia emergenti che affermati. Per aiutare la cultura Hip-Hop ad espandersi, cerchiamo ogni giorno di mostrarvi video, date di concerti. recensioni, biografie, interviste, foto e notizie riguardanti artisti Rap del nostro bel Paese.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button