News

Inoki Ness parla a Fedez:”Drogavi le ragazze per fartele”.

Quello che doveva essere “l’anno della pace” di Inoki Ness continua ad essere, in realtà, un anno di vero flame. Protagonista delle nuove dichiarazioni scabrose, neanche a dirlo, è lo stesso Ness che sui social torna a parlare a Fedez. Punto centrale del discorso sarebbe l’identità comunista reale o presunta di Fedez, che a dire dello stesso Ness, non avrebbe nulla di comunista ma anzi, sarebbe ” un tronista che ha sposato una miliardaria”.

Un video nella quale l’inattività di Fedez all’interno dei movimenti la fa da padrona. Fino a qui nulla di strano, un semplice “confronto” politico tra le idee di Inoki e la vita politica di Fedez. Fino a che, ad un tratto, Ness non decide di partire all’attacco con una frase che di certo farà discutere e che potrebbe avere delle conseguenze anche fuori dai social. La frase in questione sarebbe:” So che facevi delle porcherie per farti le ragazze, so che le drogavi per fartele, questa è la voce che gira nel quartiere dove tu hai fatto la scuola”.

Eventi che se confermati da terzi potrebbero creare dei problemi seri al rapper Milanese, che comunque non è rimasto il solo bersaglio dell’esternazione di Inoki. Con lui a fargli compagnia anche Marracash, gli Articolo 31 e Jovanotti, colpevoli a suo dire di aver portato il male dell’hip hop.

Beh, quello che doveva essere “l’anno della pace” continua a portare polemiche e discussioni all’interno della scena rap italiana, aspettando “l’anno della guerra”…

 

Tags
Show More

Federico

Steek nasce in un piccolo paesino della Sardegna negli ’80 per poi emigrare con la valigia di cartone e una sfilza di dischi hip-hop nella capitale. Durante la seconda metà degli anni ’90 viene folgorato dalla cultura hip hop in tutte le sue forme e discipline, dapprima conoscendo il rap Made in USA, arrivando poi ad appassionarsi al rap Made in Italy grazie ad artisti storici, quali: Assalti Frontali, Otr, Colle der fomento, Sangue Misto e molti altri. Fondatore della page “Il Rappuso” che lo porta a collaborare con tutta la scena rap underground italiana, mette la sua voce e la sua esperienza al servizio di LOWER GROUND con la trasmissione che prende il nome dalla sua creatura “IL RAPPUSO”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close